Corbulone Private

  • Member since Jul 21st 2017
Last Activity

This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our Cookie Policy.

  • Corbulone -

    9:22 Corbulone: Una cosa che volevo suggerire era di cambiare i BOMBARDIERI STRATEGICI... farò un esempio
    09:22 Corbulone: quando un BOMBARDIERE STRATEGICO va su una città fortificata subisce danni dalle unità presenti in quella città tipo contraeree
    09:23 Corbulone: e quindi questo limita l'efficacia del bombardiere nel fare danni alle infrastrutture e alle fortificazioni
    09:23 Corbulone: questo li rende inutili perché quasi tutti i giocatori lasciano unità a difesa delle città.
    09:23 Corbulone: Io vorrei che i BOMBARDIERI STRATEGICI non subissero danni dalle unità
    09:24 Corbulone: o che quantomeno non ne venga ridotta l'efficacia se un admin è daccordo la propongo nel forum di modificare l'efficacia dei bombadieri strategici
    09:27 Corbulone: oppure che ne venga aumentato il danno a città
    09:28 Corbulone: poi l'ALTRA MODIFICA che volevo proporre è la possibilità di AUMENTARE O DIMINUIRE LA POPOLAZIONE
    09:29 Corbulone: farò un esempio... in una città dove ci sono ospedali la popolazione vivrà più a lungo ed aumenterà. In una città dove c'è la possibilità di sviluppare il terziario o l'industria avrà lavoro e spingerà più gente ad emigrare aumentandone la popolazione
    09:31 Corbulone: poi altra proposta è di inserire giorni di pausa tra 1 guerra e 1 altra per rendere la partita più lunga e promuovere anche lo sviluppo economico altrimenti le partite finiscono subito premiando chi conquista di più e rendendo meno importante il punteggio economico
    09:32 Corbulone: e quasi sempre non si arrivano ad utilizzare armi atomiche
    09:36 Corbulone: il periodo di pace dovrà essere introdotto simultaneamente a tutte le nazioni... e quelle che sono in guerra al momento che inizia il periodo di pace andranno automaticamente in stato di tregua
    09:39 Corbulone: riguardo al discorso popolazione... si potrebbe inserire la possibilità di rendere fertili terreni non coltivabili quindi da potenziare l'agricoltura il grano prima e poi l'industria e il terziario chiaro che se aumentasse la popolazione diventerebbe un problema per il grano ma allo stesso tempo se l'agricoltura fosse forte il grano non sarebbe un problema
    09:40 Corbulone: se poi adibisci le persone al settore agricolo hai meno risorse per i mezzi
    09:42 Corbulone: il popolo in questo momento è una spesa perché mangia solo io invece vorrei rendere il popolo una risorsa
    09:43 Corbulone: prendiamo ad esempio la cina con una grande popolazione ha più gente da impiegare come fanteria nell'esercito
    09:44 Corbulone: mentre una nazione di anziani come il giappone avrebbe più tecnologia e meno esercito
    09:45 Corbulone: più popolazione impiegata nelle ACCIAIERIE produrrebbe più metallo per i mezzi corazzati
    09:45 Corbulone: la RISORSA POPOLAZIONE non viene usata in call of war e questo è un peccato
    09:47 Corbulone: quindi poi se ti invadono e hai eserciti nemici che ti uccidono la popolazione diminuirebbe la produzione in quanto diminuirebbe la manodopera nei centri industriali e nell'agricoltura quindi una POPOLAZIONE che aumenta o dimunuisce avrebbe un effetto non solo sul morale ma proprio sulla produzione
    09:48 Corbulone: quindi i mezzi potrebbero non solo sparare su gli altri mezzi ma proprio sparare sulla popolazione distruggere case centri residenziali
    09:49 Corbulone: causando un abbassamento risorse e quindi il paese conquistatore vincerebbe la guerra più rapidamente ma sarebbe più dura a ricostruire
    09:51 Corbulone: tempi di ricostruzione più lunghi causerebbero meno risorse e meno guerre e il gioco che diventa più lungo
    09:58 Corbulone: poi dare più valore ai soldi inserendo PIL e DEBITO PUBBLICO. Prendiamo ad esempio germania, la repubblica di weimer e l'inflazione. Inserire la voce import export eliminando il baratto e gli scambi in borsa. Ma con un sistema che calcola in automatico il surplus di produzione e mette i beni in commercio.